Scuola dell'infanzia parrocchiale «Maria Immacolata»
Via Libertà 12 – 40020 Casalfiumanese (BO)
Tel. 0542-666234 e-mail: scuolaparrocchiale@tiscali.it
 

Brevi cenni storici

Casalfiumanese! “chi è costui?  ruminerebbe ancor fra sé don Abbondio!”. Un paesino che nelle carte geografiche sovente non ha l’onore neanche di una pur minima citazione. Eppure  fu culla di nobili famiglie che gareggiavano in opere di beneficenza; diede i natali al Card. Aurelio Sabbatani, già prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica e Arciprete della Basilica Vaticana.

 

Casalfiumanese capoluogo di uno dei comuni più vasti della Regione, s’incunea tortuosamente nei Comuni di Fontanelice, Castel del Rio, Castel San Pietro e Imola. Un comune ricco di opere d’arte d’inestimabile valore, quale il romanico Tempio di Riviera con gli affreschi del 1500. Un paesino posto su una bella  terrazza avvolto da deliziose colline, in mezzo a campi fecondi di frutti d’ogni genere, noto per le belle Sagre del Raviolo e dell’Albicocca.  Soltanto nell’anno 1265 esce il nome di Casalfiumanese, ma in realtà l’origine come territorio risale molto più indietro. (dal volume di Don Pio Cavina “Dalla storia alla cronaca di Casalfiumanese nelle vicende italiane.)

 

Ci fermiamo qui poichè i secoli da percorrere sono tanti. 

Casalfiumanese fa parte della Diocesi di Imola, attualmente è Vescovo Mons. Tommaso Ghirelli, quarto successore di Mons. Paolino Tribbioli cugino della Fondatrice Madre Maria Agnese Tribbioli.

 

L’Asilo infantile, come si chiamava allora, sorse per iniziativa dell’arciprete Don Pio Cavina nell’anno 1949. Le Suore Pie Operaie di San Giuseppe richieste dal suddetto arciprete assunsero la direzione dell’opera parrocchiale della Scuola dell’Infanzia nell’anno 1968. A Don Pio Cavina si sono succeduti Don Giovanni Alpi  e l’attuale Arciprete Can. Antonello Caggiano Facchini: collaboratori instancabili per lo sviluppo di questa opera educativa.   

 

 

 
Torna all'indice
   
   
 

Caratteristiche strutturali e progetto educativo

L’edificio scolastico sorgeva alla periferia del paese fra verdi campi, oggi, con l’espansione urbanistica, rientra nel centro storico del paese; conserva una vasta area cortilizia alberata: tigli annosi che spandono ombra, fresco e profumo. L’area è adibita a parco-gioco e giardino con vasca ad acqua zampillante. Il piano terra è tutto ad uso della Scuola, compreso di: ingresso, ampie aule e biblioteca, servizi igienici e una moderna cucina con dispensa. Le aule sono dotate di porte di sicurezza con allarme, tutte con uscita nell’area cortilizia. Nelle sale campeggiano le telecamere-videosorveglianza.

La Scuola è portatrice di una propria e riconosciuta esperienza educativa, radicata nella dottrina cristiana. Si configura come comunità educante in cui gestore, educatori e genitori sono corresponsabili, pur con funzioni diverse della proposta educativa. La Scuola dell’infanzia denominata “Maria Immacolata” Parrocchiale riconosciuta Paritaria, è consapevole che la personalità di ogni bambino si forma attorno a dei valori, si propone, quindi, di stimolare in ciascuno le proprie capacità. A ciò  sono coinvolte  le famiglie dei bambini si chiede loro la partecipazione e collaborazione attiva e gioiosa   sia per la realizzazione del “Progetto-didattico-culturale  che per tutte le attività collaterali nell’intero anno. Si promuove l’educazione,l’istruzione e la formazione dei bambini dai tre ai sei anni, a norma degli “Orientamenti ministeriali”,

tenendo presente anche le quattro caratteristiche della NOTA della CEI (La scuola cattolica risorsa educativa della Chiesa locale per la società 2014) circa l’identità della Scuola cattolica: l’originalità della proposta culturale, la connotazione ecclesiale, la connotazione comunitaria, il suo significato sociale e civile.

La realtà scolastica  svolge pubblico servizio e riconosce la famiglia  primo soggetto educante, inoltre, aiuta la famiglia a ricercare la propria tradizione valorizzando le esperienze e le tradizioni familiari e paesane.

Funzionano “due Sezioni” con la presenza di tre insegnanti laiche;  una religiosa-suora coordinatrice pedagogica e una religiosa-suora in funzione di ausiliaria a largo raggio; una laica che svolge l’attività di cuoca. La presenza giornaliera dei bambini si aggira su 45-50 unità.

E’ assicurata la presenza del Presidente nella persona del Parroco “pro tempore”.  

Possiede lo “Statuto della Scuola” – Funzionano gli Organi Collegiali: Consiglio Direttivo, Comitato di gestione, Assemblea genitori.

E’ aggregata alla FISM  (Federazione Italiana Scuole Materne).

 

 
Torna all'indice

 

 

 

 

La presenza delle Pie Operaie

 

 

La presenza delle  Suore Pie Operaie di San Giuseppe risale al 1968.

Le suore, oltre alla gestione della Scuola dell’ Infanzia, sono presenti nella Pastorale Parrocchiale per tutte le attività richieste dal Parroco: catechesi, incontri formativi, liturgia, ecc.

Sono inserite nel tessuto della comunità civile e con la scuola partecipano alle attività collaterali.

Si può asserite che:  Parrocchia, Comunità Religiosa, Scuola dell’Infanzia, Comune, Associazioni di volontariato formano una famiglia unita dalla stima e dalla collaborazione. Fine ultimo è formare un popolo o meglio una comunità rispettosa della Fede e delle leggi civili per una convivenza pacifica.

  

 

 

Torna all'indice
 
 

Eventi, News e Curiosità

Presepe 2014

Clicca sull'immagine per il guadare il video

 

Domenica 22 marzo

Sagra del raviolo.

Clicca qui

 

 

Domenica

19 aprile 2015

Commemoriamo la nostra

Fondatrice

Clicca sull'immagine per il guadare il book

 

Le nostre attività 2014/15

Clicca sull'immagine per il guadare il book

 

   
 
 
Torna all'indice